Nov 20 2020

Image may contain: text that says "SGUARDO DICRITICA RĄDICALE SUL SISTEMA CARCERE BATTITURE TURE"

20 novembre 2020, da Battiture – Sguardo di critica radicale sul carcere

Le persone infette all’interno delle carceri sono oramai più di 2000. Ma la cosa ancora più preoccupante è che la percentuale di infetti è del 2,17% mentre quella nazionale è del 1,27%. È evidente che in questa seconda ondata, come purtroppo dicevamo da tempo, le carceri sono un serbatoio di morte. È necessario che si liberi le persone prigioniere, adesso.

FONTE: https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=385313319482999&id=102844991063168&__tn__=-R


Nov 19 2020

Carcere di Tolmezzo. 1.200 detenuti positivi in un solo giorno.

Al carcere di Tolmezzo (Friuli Venezia-Giulia) ormai 161 positivi su 200 persone detenute. Su oltre 6mila tamponi effettuati, quasi il 18 per cento è risultato infetto. Tredici i decessi. Focolaio fuori controllo. Il rischio che corrono tutte le carceri. L’unica salvezza è la libertà.

Continue reading


Nov 9 2020

UN’UNICA CERTEZZA

Oggi assistiamo ad un inasprimento della repressione facilitato dall’emergenza sanitaria COVID-19 e, di conseguenza, ad un attacco a tutte le forme di conflittualità compreso il movimento anarchico.
Centinaia di compagni e compagne sono e saranno a breve processati per diverse operazioni repressive portate avanti dalle Procure: Scripta Manent, Panico, Ritrovo, Bialystok, Lince, Renata, Scintilla, Prometeo, processo del Brennero, processo per l’attacco alla sede della Lega di Treviso).

Continue reading


Nov 8 2020

Testimonianza sui prigionieri uccisi a marzo nel carcere di Modena

No photo description available.

FONTE: Combattere il carcere


Nov 6 2020

Modena – 7 novembre presidio al carcere Sant’Anna


Nov 5 2020

Torino. Presidio al carcere Lorusso Cutugno. Anche le vite delle detenute e dei detenuti contano

5 novembre 2020. Oggi le mamme per la libertà di dissenso hanno organizzato un presidio molto partecipato al carcere Lorusso Cutugno di Torino per sostenere Dana, detenuta dal 17 settembre, e le altre detenute e i detenuti.

Continue reading


Nov 3 2020

Bologna. “Chi vuole davvero chiudere il Cas Mattei? Solo i migranti”

Bologna. 3 novembre 2020. Nonostante la pandemia “viviamo anche in dieci per stanza”, racconta un ospite. Ma finora, accusa il Coordinamento Migranti, “Prefettura, Regione e Comune sono stati completamente sordi”. Intanto, servono sei mesi per l’appuntamento per il rinnovo del permesso di soggiorno.

Continue reading


Nov 1 2020

Carcere e Covid 19: la situazione è gravissima

carcere

1 novembre 2020

Aumentano i contagi e alcune carceri sono veri e propri focolai.
Le misure annunciate dal governo sono fumo negli occhi, non risolveranno il sovraffollamento né proteggerano l’incolumità delle persone detenute.
Con una compagna che cura Battiture – Sguardo di critica radicale al sistema carcere fotografiamo la situazione.

AUDIO SU: http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/2020/11/carcere-e-covid-19-situazione-e


Ott 29 2020

Ancorati alla deriva

Dalle navi dei folli a quelle in cui vengono rinchiusi i migranti (le navi-quarantena), passando per Foucault e Wallace: una breve storia di prigioni in alto mare

Continue reading


Ott 26 2020

Protesta al CAS di Terzigno

26 ottobre 2020 – La pandemia di sars-covid19 ha mostrato in Italia con la massima chiarezza, se ancora ce ne fosse stato bisogno, la realtà del sistema concentrazionario di gestione delle persone che migrano, chiamato impropriamente e ipocritamente, anche a sinistra, “accoglienza”. Con il pretesto di presunte misure sanitarie hanno intensificato il mortifero filtro delle frontiere, l’immediato isolamento e segregazione delle persone al momento dello sbarco o del rintraccio ai confini, negli hotspot e sulle navi prigioni, i trasferimenti coatti, la reclusione di massa in strutture sovraffollate, la ripresa delle deportazioni, il controllo militare e poliziesco dei vari campi di concentramento, causando così il conseguente prevedibile insorgere di focolai di contagio, usati dai partiti per inasprire ulteriormente queste misure.

Continue reading


Ott 26 2020

San Ferdinando – La tendopoli è zona rossa: la “cura” dello Stato per chi lavora in campagna

tenda

26 ottobre 2020, da ondarossa.info

Con due corrispondenze facciamo chiarezza su quanto avviene nelle campagne della Piana di Gioia Tauro.
Il primo a parlare è un lavoratore rinchiuso nella tendopoli, la seconda è una compagna della Rete Campagne in Lotta. Dopo mesi di gestione militare del campo di lavoro presente nella zona industriale di San Ferdinando, al comparire dei primi contagi, nessuna misura dello Stato riguarda la tutela della Salute.

Clicca su:  tendopoli      campagnelotta

FONTE: http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/2020/10/san-ferdinando-tendopoli-e-zona-rossa


Ott 25 2020

Sulle navi-quarantena e lo sviluppo di un nuovo dispositivo detentivo (AUDIO)

galera

25 ottobre 2020.

Partendo da un articolo comparso su Macerie riguardo le navi-quarantena e la situazione attuale nel Mediterraneo abbiamo discusso con un compagno in corrispondenza.

ASCOLTA: navi%20quarantena

FONTE: http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/2020/10/navi-quarantena-e-sviluppo-nuovo


Ott 22 2020

Le navi-quarantena e lo sviluppo di un nuovo dispositivo detentivo

Sullo sviluppo dei nuovi dispositivi detentivi per migranti: le navi-quarantena.

Continue reading


Ott 14 2020

Appena riaperto il CPR di Milano si ritrova già con una bella rivolta

14 ottobre 2020

Non devono aver avuto una bella cera le facce del sindaco Sala e del questore Bracco quando, lunedì mattina, persi in grattacapi tra un focolaio di Covid e l’altro, sono stati accolti con la notizia di un ben più preoccupante focolaio di rivolta scoppiato nell’appena inaugurato Centro di Permanenza per il Rimpatrio di via Corelli.

Continue reading


Ott 13 2020

Milano – 25 ottobre presidio al CPR di Via Corelli

È incredibile, ma in un momento come quello che stiamo vivendo, tra paure e impoverimento generalizzato, chi governa la città non trova niente di meglio che aprire una nuova prigione. Gente che, partendo da paesi in cui l’ansia di profitto dei predatori ha rubato terre e risorse offrendo in cambio guerre, quando riesce ad arrivare in questo paese, senza perdere la vita in mare o alle frontiere, cosa trova? Barriere, barriere mai riservate a chi viene dalla parte “giusta” della terra.

Continue reading