Set 18 2020

Covid e distanziamento sociale: nel marsupio il sensore della Fondazione Kessler per tracciare i contatti

Il marsupio col sensore

Col pretesto del virus, si continuano a sperimentare varie tipologie di tecnologia di sorveglianza e tracciamento delle persone.
In questo caso si tratta di un marsupio “tecnologico” sperimentale con dei sensori (chiamati “Janus”) per tracciare i contatti tra i bambini nelle scuole, inventato e brevettato dalla Fondazione Bruno Kessler (FBK) di Trento, la stessa che ha collaborato con il Comitato tecnico scientifico (Cts) del governo per gestire la Fase 2 della cosiddetta “emergenza covid” per quanto riguarda le ripartenze nel mondo del lavoro e appunto della scuola. I sensori registrano le interazioni sociali, i tempi in cui i bambini giocano e stanno assieme e le distanze che i bambini mantengono gli uni dagli altri. Al momento è stato sperimentato in delle colonie estive a Povo e ad Andalo, gestite da due cooperative, su circa una quarantina di bambini a seguito dell’accordo con la Provincia autonoma di Trento e l’Agenzia provinciale per la famiglia, natalità e politiche giovanili.
Dopo il periodo di sperimentazione, l’obiettivo della Fondazione è quello di poterlo introdurre in qualche scuola, incominciando dapprima nell’ambito provinciale del Trentino Alto Adige.
Riproduciamo un articolo di media mainstream che ne davano notizia circa un mese fa, nascondendo ovviamente gli aspetti più inquietanti e parlando di dati anonimi raccolti dai sensori, quando sappiamo bene che, come nel caso dell’app nazionale”Immuni”, nel contact tracing (tracciamento dei contatti) non si tratta mai della memorizzazione di dati completamente anonimi ma solo pseudonimizzati e passibili di re-identificazione. La privacy in questi casi è una pura chimera. 

Continue reading


Set 15 2020

Milano, sgomberato lo spazio Galipettes. Ennesimo attacco agli spazi autogestiti.

Questa mattina è stato sgomberato lo spazio Galipettes di via Verro 39, occupato pochi giorni fa.
Si tratta dell’ennesimo attacco contro gli spazi autogestiti nella città di Milano, spesso con la scusa delle misure di sicurezza per il Covid-19

Di seguito il testo che il Galipettes aveva fatto girare in occasione dell’occupazione.

Continue reading


Set 14 2020

A Seriate (Bergamo) e Catania primo giorno di scuola con i carabinieri. Che salgono anche sui bus (14/9/2020)

Le misure per il contenimento del coronavirus e la riapertura delle scuole stanno dando il pretesto al governo e alle forze del (dis)ordine per accelerare il processo di controllo sull’intera società.

Continue reading


Set 12 2020

Cagliari – Compagno pestato dalla polizia

Cagliari – Compagno pestato dalla polizia

Lungomare di Cagliari, Su Siccu, 7.30 del mattino di venerdì 21 agosto.

Un ragazzo e una ragazza dormono per terra, riposando qualche ora prima di tornare a casa, dopo la festa del Mercatino Autogestito terminata poche ore prima.
Stando alla ricostruzione dei quotidiani il sonno di quei due non piace a qualche passante, che pensa bene di scattare una foto (fregandosene della loro privacy) e chiamare la polizia (senza accertarsi delle loro condizioni di salute e chiamare, più logicamente, un’ambulanza).

Continue reading


Set 8 2020

Milano. Sgomberato Lock

Sgomberato Lock

8 settembre 2020. Questa mattina la Polizia si è presentata in Ortica per eseguire l’annunciato sgombero di Lock, la nuova occupazione in via Trentacoste 7. La Questura di Milano era parsa subito irremovibile sulle possibilità di sopravvivenza del nuovo spazio liberato. La motivazione ufficiale dello sgombero è quella dell’emergenza Covid anche se non vanno sottovalutate le pressioni della proprietà. Ricordiamo che gli occupanti del Lock, durante la pandemia, avevano dato un importante contributo solidale con la Brigata Scighera, ma la gratitudine, si sa, in questa metropoli, non ha cittadinanza. Inizia quindi nel peggiore dei modi questo settembre milanese caratterizzato da un ampio attacco agli spazi sociali al quale si sta costruendo una risposta con l’assemblea di Torchiera di settimana scorsa e quella al Lambretta del 15 settembre.

Continue reading


Set 6 2020

Passeggero si rifiuta di indossare la mascherina: il poliziotto usa lo spray al peperoncino (VIDEO)

Dai giornali mainstream arriva questa nuova notizia di un abuso in divisa. Stavolta su un treno, a Liverpool nel Regno Unito. 

Continue reading


Set 5 2020

Spazi autogestiti sotto attacco a Milano col pretesto del Covid

Milano, attacco agli spazi – Lock sotto sgombero dopo pochi giorni di occupazione

Il LOCK Laboratorio Occupato Kasciavit, a Milano, dopo poche ore dall’occupazione in Ortica, è già sotto sgombero. La Questura utilizza come pretesto e motivo ufficiale l’emergenza Covid ma qualcosa induce a pensare che la potente proprietà dell’immobile abbia un qualche ruolo. Lock va dunque ad aggiungersi ad altri spazi milanesi sotto pressione (con diverse modalità) come Lambretta, Torchiera e Ri-Make.

Continue reading


Set 4 2020

Maxiprocessi, zamponi e tortellini

4 settembre 2020; di Giovanni Iozzoli

Dici “maxiprocesso” e vengono alla mente le memorie complicate degli anni ’80 – Michele Greco e Pippo Calò dietro il gabbione dell’aula bunker di una Palermo insanguinata, centinaia di imputati, gli elicotteri volteggianti sui tetti del palazzo di giustizia. Bene, dimentichiamoci di quell’anticaglia. Ci sono un paio di nuovi maxiprocessi in pista; lo scenario sarà meno melodrammatico e di telecamere ne vedremo pochine. Anche Modena è meno affascinante, come location criminal-giudiziaria. Però è proprio nell’amena cittadina estense che si celebreranno due surreali maxiprocedimenti giudiziari: alla sbarra non ci saranno boss mafiosi e sicari, ma padri e madri di famiglia – classe operaia del segmento modenese più povero e precario –, accusati di aver lottato per difendere la propria condizione.

Continue reading


Ago 27 2020

Rivolte negli States – Una rassegna stampa

Rivolte negli States – Una rassegna stampa

La raccolta di alcuni testi interessanti su come si è evoluta la situazione negli Stati Uniti negli ultimi tre giorni dopo l’ennesimo episodio (di una lunghissima e ininterrotta lista) di ferocia poliziesca ai danni di un afroamericano. Dopo mesi di rivolta la Polizia americana si sente ancora legittimata a praticare il tiro a segno nelle strade abbastanza sicura della propria impunità.

Continue reading


Ago 24 2020

Covid-19 e parassiti senza vergogna

Dunque dunque… con buona approssimazione possiamo dire che si rilevano tre categorie di atteggiamenti mentali e comportamentali nei confronti della pandemia ancora in corso, dei quali almeno due mirano a costruire una “egemonia culturale” (Sic!) con ritorno in termini elettorali, e il terzo è il sottoprodotto degli altri due.

Continue reading


Ago 10 2020

Riapertura scuole: ciondolo e braccialetti hi-tech per il distanziamento sociale tra i bambini

Non solo il marsupio della Fondazione Kessler che traccia i contatti dei bambini, sperimentato nel trentino in due colonie estive gestite da cooperative (e di cui abbiamo parlato in questo post). Non si arresta infatti la voglia di aziende hi-tech, centri di ricerca e istituzioni di trovare nuove tecnologie di sorveglianza e monitoraggio dei contatti tra le persone, ora spacciate come soluzione per evitare che i bambini a scuola si possano contagiare tra loro col coronavirus. Ora arrivano anche i “ciondoli” e i “braccialetti hi-tech”. Ovviamente, come sempre in questi casi, si assicura che la privacy e sui dati è garantita, sapendo di mentire. Ma vediamo alcune di queste “proposte”, tratte da notizie di giornali on-line.

Continue reading


Ago 2 2020

Perché il segreto sulle scelte del governo in pandemia?

2 agosto 2020

In democrazia dovrebbe essere un obbligo rendere chiari i passaggi che portano il Governo a compiere determinate scelte. Ora, il governo Conte ha deciso di tenere segreti i documenti del Comitato Tecnico Scientifico, cioè di quell’organismo che lo ha supportato nelle decisioni da prendere sulla pandemia. Perché?

Continue reading