Set 14 2020

A Seriate (Bergamo) e Catania primo giorno di scuola con i carabinieri. Che salgono anche sui bus (14/9/2020)

Le misure per il contenimento del coronavirus e la riapertura delle scuole stanno dando il pretesto al governo e alle forze del (dis)ordine per accelerare il processo di controllo sull’intera società.

Continue reading


Set 11 2020

Massacro in Colombia: ucciso dalla polizia dopo aver violato il coprifuoco: sette morti nelle proteste. La polizia spara sui manifestanti.

11 settembre 2020

Migliaia in piazza in tutta la Colombia, manifestazioni e assalti alle caserme a Bogotá dopo l’omicidio di Javier Ordóñez da parte della polizia. Il governo ordina una feroce repressione: almeno nove morti per colpi di armi da fuoco, centinaia i feriti e gli arresti. Schierato l’esercito nella capitale, ma la protesta non si ferma.

Continue reading


Set 6 2020

Passeggero si rifiuta di indossare la mascherina: il poliziotto usa lo spray al peperoncino (VIDEO)

Dai giornali mainstream arriva questa nuova notizia di un abuso in divisa. Stavolta su un treno, a Liverpool nel Regno Unito. 

Continue reading


Ago 31 2020

LA NAVE DEI FOLLI

La nave dei folli

Episodio 17

Ultimo episodio della prima stagione. Concludiamo il nostro primo periplo parlando di scuola (educazione) e medicina allopatica, le due istituzioni intoccabili e imprescindibili della nostra epoca ipertecnologica e progressista.
La Nave dei Folli torna a settembre con la seconda stagione. Continue reading


Ago 28 2020

Scuola, accordo sulle procedure in caso di contagi. Ma i comitati vanno all’attacco (AUDIO)

28 Ago 2020

“Troppi ritardi e indecisioni sulla scuola: il 14 settembre si riapriranno le aule in deroga: a pochi giorni dal 14 settembre è incredibile che si parli defgli stesse problematiche che noi segnalavamo mesi fa”. E’ durissimo il giudizio del Comitato “priorità alla scuole” nato a Firenze ma poi divenuto una realtà ramificata in mezza Italia, sull’esito del tavolo di confronto tra governo e Regioni in corso in questi giorni, e che sta mettendo in luce le distanze tra istituzioni statali e regionali.  Il Comitato ha indetto per il 26 settembre una manifestazione nazionale, che conferma.

Continue reading


Ago 13 2020

Comunicato Manifestazione No Muos 8 agosto 2020

Comunicato Manifestazione No Muos 8 agosto 2020

Sabato 8 agosto il Movimento NO MUOS è tornato a far sentire la propria opposizione lungo i sentieri della resistenza alla presenza militare americana.

Continue reading


Giu 30 2020

FUORI FASE (01, 02 e 03) di Off Topic Lab

da www.offtopiclab.org

Fuori Fase – 01 – epidemia e rendita

Fuori Fase – 02 – epidemia e lavoro

Fuori Fase – 03 – epidemia e carcere

Leggi.

Continue reading


Giu 17 2020

Francia: Cariche della polizia sui lavoratori della sanità

Martedi 16 giugno in decine di migliaia sono scesi in piazza in molte città francesi chiamati a raccolta dal personale sanitario in lotta (220 sono stati gli appuntamenti di protesta in tutto il paese) e sono stati violentemente caricati dalla polizia. In questo video, un’infermiera di 50 anni di nome Farida, che ha lavorato dalle 12 alle 14 ore al giorno durante tutta l’emergenza del Covid (ed è stata anche contagiata), è stata picchiata selvaggiamente e arrestata.

Continue reading


Giu 4 2020

PRENDIAMO PAROLA, RIPRENDIAMO LA PIAZZA!

Come ampiamente propagandato mercoledì 27 Maggio, alle ore 17, si è svolto il Presidio di protesta sotto il Palazzo della Regione a Milano con la parola d’ordine: “Prendiamo parola, riprendiamo la piazza”.
La prima mobilitazione pubblica dell’area di opposizione dal basso  dopo due mesi di immobilismo totale. La scelta del Palazzo della Regione è stata fatta soprattutto come protesta ed atto di accusa per come l’Amministrazione Regionale in modo vergognoso ha gestito la situazione dell’epidemia del coronavirus.

Continue reading


Mag 20 2020

Il prestito ad Fca? Possibile grazie al Decreto Liquidità

Liquidità

Ha sollevato indignazione nei giorni scorsi la richiesta di un prestito di 6,3 miliardi di euro da parte di Fca con la garanzia di Sace, finanziaria di Cassa Depositi e Prestiti. A fare ancora più arrabbiare è il fatto che, mentre chiede soldi con garanzia pubblica per pagare i fornitori e i rivenditori, Fca potrebbe staccare 5,5 miliardi di euro di dividendi per i propri azionisti, avendo oltretutto in cassa 18,5 miliardi.
Tutto ciò, però, è possibile grazie al Decreto Liquidità, che non contiene paletti per impedirlo.
A chiarire i margini della vicenda è il giornalista Nicola Borzi, che si è occupato del tema in un articolo pubblicato su Valori.it

Continue reading


Mag 19 2020

Pandemia in Francia tra il bastone e la carota

L'immagine può contenere: nuvola, cielo e spazio all'aperto

La gestione della pandemia in Francia è stata segnata dall’onda lunga dei tagli alla sanità, all’origine della difficoltà sia nella prevenzione del contagio che nella cura dei malati. Macron ha provato a mettere il bavaglio alle voci critiche, e ha attuato una politica sociale basata su un ampio sistema di ammortizzazione sociale non disgiunta dalla durissima repressione di ogni minima protesta o mera evasione dai confini imposti dal lockdown.

Continue reading


Mag 18 2020

T.S.O. storie di ordinari abusi durante l’emergenza sanitaria

T.S.O. storie di ordinari abusi durante l’emergenza sanitaria

Alcuni giorni fa c’è stato un inquietante caso di Trattamento Sanitario Obbligatorio a cui è stato sottoposto un 33enne, Dario Musso abitante a Ravanusa, in Sicilia, provincia di Agrigento. Dario il 2 di maggio scorso semplicemente con un megafono parlava ai suoi concittadini invitandoli ad uscire di casa, a tornare alla vita normale, a ribellarsi agli abusi.  Per questo è stato avvicinato e poi fermato da una volante dei carabinieri che sono intervenuti in modo spropositato dal momento stesso in cui il ragazzo non dava segni di alterazione né aveva opposto resistenza, al contrario appariva tranquillo e collaborativo.
In un breve video caricato su Youtube si vede dapprima il ragazzo fermo su di un’automobile parlare al megafono invitando le persone a “svegliarsi” a uscire a ribellarsi, a non sottostare più alle restrizioni imposte con la quarantena, poi in un momento successivo con una ripresa dall’alto si vede il ragazzo in piedi fuori della macchina ragionare tranquillo essere avvicinato da due carabinieri e tre sanitari. Nel proseguo del video si vedono i carabinieri portargli le mani dietro la schiena e poi gettarlo malamente a terra, dopodiché i sanitari iniettargli qualcosa con una siringa, presumibilmente un sedativo.

Continue reading