Dic 8 2020

Contro lo Stato e i suoi servi, riprendiamoci le nostre vite! Un contributo da Taranto

Strategia dell'azione contro lo Stato: gli anarchici ...
8 dicembre 2020

E’ ormai chiaro che il susseguirsi dei decreti e la scelta dei colori da assegnare alle regioni (con le conseguenti restrizioni) che cambiano in base alla criticità delle condizioni dei presidi ospedalieri rispetto al numero dei contagi, non sono volti a contrastare l’emergenza sanitaria in atto ma sono palesemente strumenti di repressione e di controllo messi in campo dallo Stato per agevolare gli affari della grande industria alimentare, dell’industria bellica e della logistica.

Continue reading


Mag 18 2020

Taranto, violenta aggressione dei carabinieri durante il lockdown

L'ufficiale Di Polizia Emoji Arrabbiato Ha Isolato Emotio ...

18 maggio 2020

E’ la sera del 5 Maggio a Taranto. Sono i tempi del Covid 19, del restate a casa, e della sopravvivenza. Per strada le forze dell’ordine controllano che non si verifichino assembramenti e l’auto della polizia locale emette annunci attraverso un megafono.

Continue reading


Mag 9 2020

Taranto: tra veleni e virus niente di nuovo

9 maggio 2020

Un medico di base della città pugliese ci parla della situazione della sua città, tra i miasmi dell’Ilva e la malagestione dell’epidemia.

AUDIO:
https://archive.org/download/ror-200509_1158-1222-Taranto/ror-200509_1158-1222-Taranto.ogg

FONTE: http://www.ondarossa.info/newsredazione/2020/05/taranto-veleni-e-virus-niente-nuovo

 


Apr 21 2020

Operaio di Taranto scrive su Facebook: “In fabbrica senza mascherine”. Arcelor Mittal lo licenzia

Operaio di Taranto scrive su Facebook: "In fabbrica senza mascherine".  Arcelor Mittal lo licenzia

21 aprile 2020. Licenziato per aver commentato sulla propria bacheca di facebook quel che realmente accade in fabbrica. Si tratta dell’ennesimo atto di vigliaccheria da parte di un’azienda senza scrupoli”. Franco Rizzo, leader di Usb Taranto è irato nel commentare la vicenda che ha per protagonista un impiegato del reparto Treno nastri 1 che sarebbe stato licenziato dal siderurgico per aver pubblicato lo scorso 14 marzo un post “in cui diceva solo la verità: ovvero che in fabbrica non c’erano nè gel igienizzanti nè dispositivi di protezione individuale”.

Continue reading