Ott 6 2020

Anche da positivo Trump minimizza il coronavirus (e annuncia le dimissioni dall’ospedale)

Anche da positivo Trump minimizza il coronavirus (e annuncia le dimissioni dall’ospedale)

6 ottobre 2020

Kayleigh McEnany, l’addetta stampa della Casa Bianca nota per aver detto che Trump non avrebbe mai permesso al Covid di arrivare in America, è risultata positiva. McEnany è l’ennesimo funzionario della Casa Bianca a finire nella lista dei positivi (…). La lista si estende anche alla cerchia personale dei contagiati, la prima è Claudia Conway, figlia di Kellyanne Conway, risultata positiva al test dopo essere stata un contatto con sua madre. In tutto questo la Casa Bianca continua a essere senza direttive su come gestire l’emergenza di cui è protagonista. I membri dello staff riferiscono di non avere alcun protocollo, di non sapere se devono entrare in isolamento o se devono andare al lavoro e che tutto è lasciato alla loro iniziativa.

Continue reading


Giu 26 2020

Trovare il filo che ci lega. Tre reti di mutuo soccorso a New York

26 giugno 2020, da https://it.crimethinc.com/2020/06/26/trovare-il-filo-che-ci-lega-tre-reti-di-mutuo-soccorso-a-new-york

Il cambiamento sociale essenziale implica due processi intrecciati tra loro. Da un lato, significa demolire i meccanismi che impongono disparità di potere e di accesso alle risorse; dall’altro, implica la creazione d’infrastrutture che distribuiscano risorse e potere secondo una logica diversa, forgiando un nuovo tessuto sociale. Mentre il movimento per l’abolizione della Polizia esploso nella coscienza pubblica un mese fa a Minneapolis ha creato nuovi precedenti per la resistenza, le reti di mutuo soccorso che si sono diffuse in tutto il mondo dall’inizio della pandemia di COVID-19 indicano la via da percorrere perché ci sia un nuovo modello per le relazioni sociali. Il seguente report descrive tre gruppi che coordinano gli sforzi di mutuo aiuto a New York – Woodbine, Take Back the Bronx e Milk Crate Gardens –, analizzandone sia le motivazioni e le aspirazioni, sia le risorse e i modelli assistenziali che mettono in circolo.

Continue reading


Giu 24 2020

Dall’emergenza Covid all’assassinio di Floyd. Cartolina da New York

24 giugno 2020

Vivo nel Queens, un quartiere di New York. È uno dei posti con la popolazione più eterogenea del mondo, ed è stato colpito molto duramente dall’epidemia da Covid; da noi, questa tragedia è stata molto legata alle questioni di razza e di classe. Fin dall’inizio, la gente ha iniziato ad attivarsi in reti di mutuo aiuto: nella mia zona un programma per i senza tetto di matrice religiosa è stato travolto dall’aumento di persone bisognose di cibo e ha iniziato a essere sostenuto da un centro sociale di autonomi, per aumentarne la capacità di risposta. Il cibo non  avanza mai e spesso devono mandare via la gente a mani vuote. A donare sono grandi corporation, piccole aziende agricole, ristoranti, e anche gente comune che dona soldi. Lo Stato di New York ha fatto passare una moratoria sugli sfratti, ma ora che questa misura sta per finire ci sono ancora troppi nuovi disoccupati. Almeno quarantaquattro milioni di persone negli Stati Uniti hanno perso il lavoro (e chi è senza documenti non rientra in questa cifra), e solo nell’ultima settimana più di tre milioni di persone hanno fatto richiesta per la disoccupazione. Non si sa per quanto tempo continueranno queste donazioni di cibo. Dobbiamo sviluppare delle risposte sostenibili alla fame.

Continue reading


Giu 4 2020

Da Minneapolis alla Francia, Fanculo la Polizia! La rivolta si diffonde dagli Stati Uniti a Parigi e oltre

da https://it.crimethinc.com/2020/06/17/istantanee-della-rivolta-racconti-di-tre-settimane-di-rivolta-nazionale

Come abbiamo visto in una precedente analisi, la pandemia di COVID-19 ha interrotto bruscamente i disordini sociali e politici a livello globale, dal Cile a Hong Kong. La situazione ha preso una brutta piega quando i Governi di tutto il mondo hanno colto la possibilità di sperimentare nuove strategie autoritarie di controllo. La Francia, insieme a Grecia e Italia, non si è lasciata sfuggire quest’opportunità.

Continue reading


Mag 15 2020

Lo sciopero degli affitti più grande dell’ultimo secolo negli Stati Uniti

Con milioni di persone impossibilitate a pagare la casa, gli organizzatori progettano il più grande sciopero degli affitti da circa un secolo.

Continue reading


Mag 15 2020

Stati Uniti: a New York militarizzazione dei quartieri poveri

Mentre il numero dei morti sta velocemente raggiungendo quota 70 mila, il virus e’ arrivato fin dentro la Casa Bianca costringendo alcuni membri della Task Force a mettersi in quarantena. Intanto alcuni media hanno rivelato come l’amministrazione Trump abbia ostacolato la pubblicazione di un documento creato dal Centers for Disease Control and Prevention.

Continue reading


Mag 14 2020

Si può rinunciare al diritto di manifestare durante la pandemia?

Il Covid-19 sarà in mezzo a noi per parecchio tempo. Alcuni diritti diventano difficili da esercitare ma rimangono essenziali. Come faremo a organizzare le proteste? Il caso di New York

Continue reading


Apr 10 2020

NEW YORK: FOSSE COMUNI PER I MORTI DEL CORONAVIRUS.

Nell’isola di Hart, di fronte al quartiere del Bronx, vengono stipati a decine in fosse comuni i cadaveri dei morti per coronavirus senza parenti o soldi per un funerale. I lavori sono svolti dai detenuti di una prigione lì vicino.
La pandemia sta colpendo con forza gli Stati Uniti, dove nella sola città di New York i contagiati dichiarati hanno già superato quelli di tutta l’Italia arrivando a 160mila.
Una foto che mostra ancora una volta il marcio di un sistema capitalista che in vita ti spreme sul lavoro e costringe in quartiere fatiscenti, ti lascia senza accesso a cure sanitarie e poi ti interra in una fossa comune una volta che sei morto.

Link all’articolo originale


Apr 10 2020

E dopo il virus? I pericoli che verranno. Resistenza nell’anno dell’epidemia

10 aprile 2020, da https://it.crimethinc.com/2020/04/10/e-dopo-il-virus-i-pericoli-che-verranno-resistenza-nellanno-dellepidemia

Come uscirà la nostra società dalla crisi del COVID-19? La pandemia dimostra che abbiamo bisogno di più potere statale centralizzato, più sorveglianza e controllo? Quali sono le minacce contro di noi – e come possiamo prepararci per affrontarle?

Continue reading