Set 27 2020

La giustizia dello Stato: Prima la violenza, poi la vendetta – Sui 55 avvisi di garanzia arrivati ai detenuti di Rebibbia

27 settembre 2020

Tra il finire di febbraio e inizi di marzo la presenza del Covid in Italia e nel mondo comincia a preoccupare e spaventare. Non se ne capisce bene l’entità né la reale pericolosità e scienziati, medici e politici si contraddicono a vicenda. Vengono istituite le prime “zone rosse” a livello locale, fino all’annuncio della chiusura a livello generale. Le indicazioni governative sono quelle di mantenere la distanza di almeno 1 metro, di indossare la mascherina e di uscire di casa solo in caso di “necessità”. Bisogna insomma evitare il contatto con le altre persone, è questo l’unico modo per non essere contagiati.
Anche nelle carceri, tra le persone prigioniere cresce la paura: come è possibile proteggersi da questo virus quando si sta ammassati in celle di pochi metri quadri? Come farlo se la direzione penitenziaria non fornisce neanche il minimo di dispositivi di protezione (le mascherine)?

Continue reading


Mag 4 2020

Aggiornamenti sulle carceri della Dozza e Rebibbia dopo la mobilitazione del 16 Aprile

Dopo la giornata di mobilitazione del 16 Aprile a cui hanno aderito varie città, continuiamo l’aggiornamento sulla situazione nelle carceri e sulle proteste dei parenti delle persone detenute e dei/delle solidali.
In collegamento telefonico parliamo della mobilitazione sotto le carceri della Dozza a Bologna e Rebibbia a Roma. Più due testimonianze di chi ha i propri affetti nel carcere di Rebibbia.

Buon Ascolto! Continue reading


Apr 23 2020

Presenza solidale davanti il carcere di Rebibbia.

Giovedì 16 aprile ore 12

Presenza solidale davanti il carcere di Rebibbia.

Non può passare altro tempo.
Vogliamo tutte e tutti salvx, tutte e tutti a casa.

FONTE: https://brucerabrucera.noblogs.org/post/2020/04/11/roma-giovedi-16-aprile/


Apr 18 2020

GRIGLIATE, CALCETTO e VIOLENZE, la FOLLIA del CARCERE ai TEMPI del COVID-19!

L'immagine può contenere: una o più persone

Vogliamo esprimere la nostra solidarietà ai parenti dei detenuti di Rebibbia, alle compagne e ai compagni di Rete Evasioni e ai-alle detenuti/e stessi/e per quanto accaduto ieri di fronte al carcere romano.

Continue reading