Lug 10 2020

Trivulzio, le verità monche della commissione regionale

Molti elementi risultano analizzati in modo parziali e spesso non connessi con il contesto regionale, omettendo la necessità emersa molto chiaramente con l’epidemia di una totale revisione del sistema socio -assistenziale regionale.

Continue reading


Lug 9 2020

Pio Albergo Trivulzio – Le colpe scaricate sui lavoratori?

Pio Albergo Trivulzio – Le colpe scaricate sui lavoratori?

9 Lug , 2020

I primi risultati della Commissione d’inchiesta regionale sul PAT.

Sconfortante.

Continue reading


Apr 14 2020

La strage degli anziani: in cinque paesi Ue la metà dei morti per covid-19 è avvenuta nelle case di riposo

Dal Pio Albergo Trivulzio ad altre Rsa lombarde, numerosi morti per Covid sono avvenute nelle strutture che ospitano le persone più anziane e quindi a rischio in piena emergenza covid-19. Una bomba a orologeria, che è esplosa in diverse parti d’Italia nonostante i continui allarmi lanciati da lavoratori e sindacati. La mancanza di dispositivi protettivi, le procedure sbagliate, gli spazi inadeguati a fronteggiare la pandemia hanno contribuito a peggiorare un’emergenza sanitaria che ha avuto gioco facile a colpire gli individui più fragili e con patologie, quindi vittime ideali del coronavirus. Un dramma che non si è consumato solo in Italia: in cinque paesi europei oltre la metà delle morti associate al covid-19 sono avvenute nelle case di riposo.

Continue reading


Apr 14 2020

Pio Albergo Trivulzio: mentre gli anziani morivano i dirigenti incassavano premi per mezzo milione

14 aprile 2020

Alla fine di marzo il Pio Albergo Trivulzio vive giorni difficili. Al suo interno ci sono decine di malati di coronavirus tra pazienti e operatori sanitari. Si fa molta fatica a reperire sul mercato i dispositivi di sicurezza, anche perché acquistati con ritardo. E in molti muoiono nella struttura. In quelle ore, però, l’area tecnico-amministrativa ha un altro impegno: distribuire premi per 580 mila euro alla dirigenza medica e amministrativa.

Continue reading