Milano, 25 aprile, bloccata dalla polizia la passeggiata partigiana di via Padova

Oggi, 25 aprile 2020, alcune/i compagne/i che in tutta sicurezza (a gruppi, con mascherine, a distanze) stavano apponendo drappi rossi alle lapidi partigiane in quartiere via Padova sono stati fermati, caricati e accerchiati in strada dalla Polizia senza potersi muovere.
Polizia intervenuta con più di 10 volanti e con molti agenti senza mascherine.
Al momento risulta una persone in stato di fermo.
Agenti molto nervosi allontanavano minacciando chi filmava la scena.
SOLIDARIETÀ ALLE/AI COMPAGNE/I !!!!

FONTE E VIDEO SU: https://www.facebook.com/148500741950531/videos/175017237003533/?__tn__=H-R

Ragazzi in “corteo” per il 25 aprile: fermati (con la forza) dalla polizia, attimi di tensione. Video su: https://www.milanotoday.it/video/polizia-via-democrito-25-aprile.html

Un ragazzo buttato a terra per essere bloccato. Una ragazza colpita con una gomitata al volto nella concitazione. Un anziano fermato da due agenti sull’asfalto e un’altra ragazza spinta via con forza.

Sono i frame degli attimi di tensione andati in scena sabato mattina tra via Padova e via Democrito, in zona Crescenzago. Stando a quanto finora ricostruito da MilanoToday, l’allarme è scattato verso le 11.50, quando la Questura ha intercettato una decina ragazzi in strada in una sorta di “corteo” improvvisato per rendere onore ai partigiani nella giornata del 25 aprile, le cui celebrazioni pubbliche sono sospese per l’emergenza Coronavirus.

ABUSI DI POTERE A MILANO!!! (25 Aprile 2020) - YouTube

I giovani – che stavano apponendo drappi rossi alle lapidi dedicate ai partigiani in quartiere – sono stati bloccati proprio in via Democrito, dove, come testimoniano le immagini, non sono mancati attimi di tensione. Nel video si vedono chiaramente gli agenti fermare con la forza alcuni dei ragazzi e un anziano, che ha addosso una felpa gialla. In un altro momento, uno dei poliziotti spintona con violenza una donna, facendola finire a terra. Un’altra ancora viene invece portata via in manette e caricata in auto. Il tutto mentre uno dei manifestanti urla: “Stiamo andando a portare un fiore a un partigiano, ma cosa state facendo?”.

Da via Fatebenefratelli hanno fatto sapere che si è trattato di “semplici controlli per i decreti sul Coronavirus” e non risulterebbero persone fermate per poi aggiungere che le persone “già note”, “sono state identificate e disperse”.

Manifestazione in via Ascanio Sforza: momenti di tensione

Negli stessi minuti una seconda manifestazione non autorizzata, sempre per la giornata della Liberazione, si è svolta tra via Ascanio Sforza, viale Tibaldi, via Darwin e via Evangelista Torricelli. Circa venti i giovani presenti, che hanno cercato di raggiungere piazza XXIV maggio: anche loro sono stati fermati e identificati.

L’obiettivo dei ragazzi, come ricostruito da alcuni testimoni a MilanoToday, era quello di portare dei fiori sulle lapidi dedicate ai partigiani. Durante il percorso hanno invitato la popolazione a unirsi alla manifestazione, a loro dire, ordinata e distanziata. Poco dopo la partenza, però, i giovani sono stati fermati da almeno sei camionette di polizia e carabinieri. Oltre a svariate pattuglie, volanti e agenti della Digos in borghese.

In breve i manifestanti hanno abbandonato il corteo e si sono dispersi. Un piccolo gruppetto si è trovato ‘chiuso’ tra due frange delle forze dell’ordine, schierate per impedire il proseguimento del corteo non autorizzato. Il momento di tensione è andato avanti per un paio di ore ma non sarebbe sfociato in scontri, né tafferugli, come invece è accaduto in zona Crescenzago.

“Massima vicinanza e solidarietà ai ragazzi delle Volanti intervenuti in quei frangenti”, è arrivata dal segretario provinciale del Sap Milano, Massimiliano Pirola. Il sindacalista ha sottolineato che le manifestazioni erano nell’aria e ha sottolineato che “si doveva predisporre un piano di contenimento ed era opportuno provare a prevenire e gestire la questione con i reparti e gli equipaggi preposti senza di fatto lasciare una problematica di ordine pubblico alle volanti”.

Fonte: https://www.milanotoday.it/video/polizia-via-democrito-25-aprile.html

***

INTERVENTO POLIZIESCO IN VIA PADOVA

Alcune fotografie dello spropositato intervento poliziesco in via Democrito contro alcuni antifascisti e antifasciste che stavano portando dei fiori alle lapidi partigiane.

 

 

 

 

 

 

 

 


Comments are closed.