Bologna. Lavoratrici/ori in sciopero notturno: multate/i per violazione del coprifuoco

7 dicembre 2020

Bologna. Multate per aver scioperato. E’ successo all’Interporto durante una protesta delle/gli operaie/i Gsi: 26 persone sanzionate con 400 euro a testa dai Carabinieri. Ma se si può lavorare si può anche scioperare.

“Ventisei tra lavoratori e lavoratrici che prestano la loro attività presso Gsi (Grandi Salumifici Italiani), sono stati/e multati/e per uno sciopero, fatto davanti al loro posto di lavoro, perchè avrebbero violato il coprifuoco notturno, pur essendo loro lavoratori notturni”. La segnalazione arriva dai Si Cobas. L’episodio si è verificato all’Interporto di Bentivoglio: 400 euro di multa a testa. Aggiungono i Si Cobas: “Al di là degli aspetti specifici della vertenza sindacale, che insieme alla lavoratrici e ai lavoratori continueremo a sostenere, ci preme sottolineare ancora una volta come l’unica modalità che si richiede ai lavoratori, sia quella di lavorare, di creare ricchezza ma non per sè e niente d’altro. Abbiamo più volte sostenuto come questo sistema predatore approfitti di ogni aspetto della vita delle persone per creare profitto, anche quando ciò mette in pericolo la salute e la vita stessa, di chi è costretto a lavorare e spesso in condizioni che a dire precarie è un eufemismo . Si spinge in questo periodo verso uno shopping compulsivo e stupido. Si viaggia su mezzi pubblici stipati di persone per raggiungere i luoghi di lavoro. Si può lavorare ammassati nei magazzini, ma non si possono chiedere diritti. Ma noi testardamente ribadiamo che se si può lavorare, si può anche scioperare. Appoggio incondizionato agli operai e alle operaie Gsi. La  lotta non si multa”, conclude il sindacato.

Fonte: https://www.zic.it/lavoratrici-ori-in-sciopero-notturno-multate-i-per-violazione-del-coprifuoco/


Comments are closed.