LAVORO: SCIOPERO SPONTANEO ALLA ELECTROLUX DI TREVISO…NONOSTANTE LE SEGRETERIE PROVINCIALI

8 maggio 2020

Lavoro: sciopero alla Electrolux di Susegana (Treviso), una delle fabbriche più del Veneto, perchè  “con la mascherina non riusciamo a respirare”: braccia incrociate oggi, venerdì, su indicazione delle Rsu e Rls interne alla fabbrica di elettrodomestici (soprattutto frigoriferi), di proprietà della multinazionale svedese. Lavoratori e lavoratrici sono costretti a lavorare con le mascherine Ffp2, particolarmente pesanti e che rendono difficile lavorare in catena di montaggio.

Per questo Rsu e Rls hanno chiesto le mascherine chirurgiche, in uso negli altri stabilmenti europei del gruppo, ma al momento la dirigenza non ha risposto alle loro sollecitazioni.

Contro l’agitazione, un’ora per turno, si dicono le segreterie provinciali di categoria Fim Fiom e Uilm. Replica delle Rsu e di lavoratrici e lavoratori, riuniti nel gruppo “Skatenati Electrolux”: “chi non ha mai lavorato con mascherina sotto il ritmo imposto dai padroni, cosa può capire di ciò che significa, per un lavoratore o una lavoratrice, sudare in catena di montaggio? E’ questo il lavoratore che sta davvero male e che va rispettato”.

Ai nostri microfoni Augustin Breda, lavoratore e rsu Fiom alla Electrolux.

FONTE: https://www.radiondadurto.org/2020/05/08/lavoro-sciopero-spontaneo-alla-electrolux-di-treviso-nonostante-le-segreterie-provinciali/


Comments are closed.